Perché il Cavalier non si tosa?

Perché il Cavalier non si tosa?Perché il Cavalier non si tosa?

Scritto da Giulia Bigozzi

Nonostante si trovi scritto praticamente ovunque che i cani non debbano essere tosati, si continua a vedere fotografie di Cavalier con peli della lunghezza sotto ad 1 cm, quindi vorrei ribadire il concetto e le motivazioni per cui è sconsigliato tosare il proprio Cavalier o in generale ogni cane che non abbia un pelo come quello del barbone.

Premessa: un toelettatore che sa fare il suo lavoro si rifiuta SEMPRE di tosare una razza in cui questo tipo di cura del mantello non è prevista, poiché conosce i rischi e le problematiche che incorrono.

  • Perché tosare il cane non lo aiuta in estate?

E’ facile che vedendo un bel Cavalier pieno di pelo la gente vi dica ‘ma non ha caldo?’.

Il pelo è un termoregolatore, ovvero in inverno permette di proteggere dal freddo e in estate crea un isolamento per il caldo. E’ lo stesso che accade con la lana nelle pecore.

Ricordate che il cane non suda perché non ha ghiandole sudoripare (eccetto nei polpastrelli) e quindi usa altri metodi per proteggersi dal calore come appunto il pelo.

  • Perché in generale non si dovrebbe tosare?

Perché aumenta il rischio di colpi di calore, ma anche ustioni e scottature, essendo la cute esposta direttamente alle radiazioni solari.

Perché far passeggiare i cani in campagna, se dotati di pelo, li protegge maggiormente piuttosto che esporli a rovi, legni, parassiti (lo stesso motivo per cui non si fanno lavori agricoli in pantaloncini corti).

Il pelo ha una funzione termoregolatrice, di termoprotezione, impermeabile, di protezione verso agenti esterni.

Tosare non limita la perdita di pelo: anzi! E’ più difficile raccogliere il pelo corto che quello lungo e setoso che normalmente perde il Cavalier.

Regolare il pelo

La regolazione del pelo è consentita: potete accorciare il pelo a forbice se lo ritenete troppo lungo per escursioni in campagna o similari oppure se il cane tende a sporcarsi quando fa i bisogni (questo accade molto spesso nei vecchietti incontinenti quindi si può accorciare il gonnellino sotto la coda per motivi igienici), ma comunque senza mai stravolgere il mantello andandolo a rovinare.

Se non apprezzate il pelo lungo basterà orientarvi su un’altra tipologia di razza che ha il pelo corto.

Attenzione, è ovvio che ci sono casi legati a situazioni patologiche, utilizzo di farmaci e via dicendo che fanno eccezione: questo articolo si riferisce alla gestione di cani in salute.

In foto il bellissimo (e pelosissimo) Timmy di Gisella Maraschio 

 

Related Post

Un commento

  1. Buongiorno a tutti ho un cavalier King da 6anni si chiama Benj e un maschio…sono molto combattuta e sto male solo al pensiero…ma ho deciso di castrarlo …ho lasciato aspettare tutto qsto tempo perché speravo cambiasse ma mi rendo conto che sta peggiorando….vivo in un villaggio e ci sono cagnoline che vanno in calore a ruota e benj x ben 2settimane ulula piange appena può vuole scappare …e ogni persona che viene in casa ….li monta la gamba vuole fargli capire chi comanda…poi quando vede gli altri maschi abbaia diventa aggressivo…la mia veterinaria mi ha detto che si calmera un Po.. ma qlo è ormai il suo carattere….HELP..vi chiedo un consiglio…molto gradito ..
    Lunedì sarebbe intervento.
    Grazie
    BenjBenj

    .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *