Genetica dei colori del CKCS

genetica dei colori del cavalier king

foto dal web

Colori del pelo del CKCS

Cavalier King Charles Spaniel sono disponibili in quattro colori, i colori ammessi sono:

Black and Tan: nero corvino con focature sopra gli occhi, sulle guance, nella parte interna delle orecchie, sul petto, sugli arti e la parte inferiore della coda. Il color fuoco deve essere brillante. Macchie bianche indesiderabili.

Ruby: monocolore rosso intenso. Macchie bianche indesiderabili.

Blenheim: macchie castano intenso ben separate su sfondo bianco perla. Macchie equamente divise sulla testa, lasciando lo spazio fra le orecchie per una macchia a losanga molto apprezzata (caratteristica unica della razza).

Tricolore: nero e bianco ben distribuiti, divisi, con focature sugli occhi, sulle guance, all’interno delle orecchie, all’interno degli arti e sulla parte inferiore della coda.

Qualsiasi altro colore o combinazione di colori è altamente indesiderabile.

Nei primi giorni sono stati riconosciuti tutti i colori, ma in seguito le modifiche allo standard riduce i colori consentiti, fino a quando ci siamo ritrovati con i quattro che abbiamo oggi.

Da dove viene il colore viene?

Il colore del pelo dei cani proviene dalla melanina, un pigmento biologico scuro, lo troviamo in pelliccia, capelli, pelle, ecc ed esiste in due forme:

  • eumelanina che è scura, ma può variare leggermente in colore a causa delle variazioni del pigmento.La forma di base di melanina è nero.
  • feomelanina che conferisce la colorazione rossa (le macchie del blenheim e il mantello ruby) al pelo del cavalier

Il tipo e la distribuzione del colore del mantello è determinata dai geni del cane. Ci sono almeno due e forse addirittura quattro serie di geni che determinano dove il manto del cane possiede eumelanina e feomelanina.

Legenda dei Geni

Genericamente indichiamo così i geni

  • Un gene dominante è indicato da una lettera maiuscola: A
  • Un gene recessivo è indicato da una lettera minuscola: a
  • Una variante di un tipo di gene (allele) è indicazione da una lettera apice: t

I geni del colore e cosa fanno

I geni che determinano il colore del mantello dei cani sono conosciuti così :

  • A (agouti): (A locus – 5 alleli)
  • B (brown): (B,b)
  • C (albino series): (C locus- 5 alleli)
  • D (blue dilution): (D,d)
  • E (extension): (E locus – 4 alleli)
  • G (graying): (G,g)
  • M (merle): (M,m)
  • S (white spotting): (S locus – 4 alleli)
  • T (ticking): (T,t)

 

Una recente ricerca sta identificando più geni di colore, e in alcuni casi, suggerisce che classificazioni di colore fatte troppo presto potrebbero essere non corrette

Per i Cavaliers la seguente serie di geni produce tutti i colori del manto che sono consentiti:

  • A, la serie Agouti. Questa serie riguarda la distribuzione di melanina, e determina la quantità e il posizionamento di pigmento scuro e chiaro, sia per i singoli peli sia per il pelo nel suo complesso. Contiene quattro alleli (forme differenti del gene), ognuno dei quali è coinvolto in:
    • t, che produce nero, con focature sul muso, sugli occhi, sul petto, le gambe, e sotto la coda.Questo determina il patterning nel nostro Black and Tan, e in collaborazione con il gene p i Cavaliers tricolori.

 

  • E, la serie di estensione, che determina l’andamento della pigmentazione nel mantello (ovvero l’estensione o la restrizione di eumelanina). In questa serie ci interessa:
    • E normale estensione
    • e restrizione (recessivo rosso), che ignora qualsiasi gene è presente sul locus (agouti) per la produzione di un cane che mostra comeunico pigmento nel pelo la feomelanina. Lla pelle e il colore degli occhi mostrano eumelanina apparentemente normale (nero), anche se alcuni cani ee sembrano mostrare pigmento ridotto sul naso, soprattutto in inverno (neve / “Dudley” naso.)

 

  • S, determina macchie bianche, che si occupa della distribuzione o la mancanza di macchie bianche nel manto. Ci sono gli alleli per il colore solido e per i colori pezzati dei Cavaliers. Siamo interessati a:
    • S, colore solido. Questo è l’allele normale in colori del mantello senza macchie bianche. Un cane SS può non avere bianco, ma può anche esprimere macchie bianche molto piccole – le dita dei piedi bianchi, punta della coda bianca, o una stella o striscia sul petto. Quindi questo può portare alla presenza di macchie bianche nei nostri ‘monocolore’ (Ruby, Black and Tan).
    • p, pezzato. Questo fa sì che ci sia la pezzatura nei nostri manti pluricolore (Blenheim e Tricolori)

 

La serie genetica marrone, B, è anche portata da tutti i Cavaliers; sono recessivi solo se ottieni un blenheim dall’occhio chiaro, dal naso color fegato (bb invece di BB), o un tricolore cioccolato o un tan cioccolato (Bb) in una cucciolata. Un altro gene che è di possibile interesse è il gene T, visto che occasionalmente un cavalier potrebbe portare il dominante da quello

 

Come viene ereditato il colore?

Un cucciolo eredita due geni del colore, uno da ogni genitore, e due geni pattern,( uno da ciascun genitore). A seconda del loro colore, i genitori possono trasmettere alcune combinazioni di geni, ma non potranno mai passare gli altri geni che non hanno nel loro patrimonio genetico. La combinazione di questi geni ereditati dovrà stabilire se il cucciolo sarà Black and Tan, Tricolore, Ruby, o Blenheim.

  • I due geni del colore (E ed e) decidono se il mantello sarà nero (E) o rosso (e)
  • I due geni (pattern S e p) decidere se sarà in tinta unita (S) o multicolore (p)

Ricordiamo che i geni dominanti (identificati con lettere maiuscole) sono più forti di geni recessivi (lettere minuscole). Quindi:

  • Per avere un manto nero, un cucciolo deve ereditare un gene di colore nero- E, non importa ciò che è l’altro gene della coppia, in modo da poter avere due geni neri n (EE), o uno nero e una rosso (Ee), il nero è dominante sul rosso.
  • Per avere un manto rosso che deve ereditare due geni del colore rosso recessivi ee
  • Per avere un colore solido di mantello, si deve ereditare un gene di mantello solido S, ma può avere due solidi (SS) o un solido e un pezzato (pluricolore) (Ss p) per compensare la coppia, ancora una volta non è così importante quale sia il secondo gene.
  • Per avere un pluricolore nel mantello si deve ereditare due di p dei geni recessivi del modello pezzato s s p

Ora possiamo usare queste combinazioni per identificare i nostri colori quattro manti dei Cavalier:

  • Blenheim: è una combinazione di un manto ee rosso e uno pluricolore  p s p s. Il nostro cucciolo  Blenheim può sempre e solo avere la combinazione di geni t a t ees p s p.Deve avere due geni per il rosso e due per pluricolore, come spiegato in precedenza – quindi non sono possibili altre opzioni.

 

  • Ruby: è una combinazione di un ee manto rosso e un modello di colore solido – che può essere SS Ss p. Quindi un cucciolo Ruby può essere di due tipi, a seconda di quale combinazione di geni solido di colore riceve: così può essere t a t eeSs p o t a teeSS, ma apparirà esattamente allo stesso modo!

 

  • Tricolore: è una combinazione di un manto nero, che può essere EE o Ee, e un pezzatocon gene s s p. Quindi un cucciolo tricolore è disponibile anche in due tipi diversi di geni, questa volta a seconda della combinazione dei geni del colore nero del manto che riceve: egli può essere t a t EEs p s p o t at Ees p s p ma ha anche in questo caso il cane apparirà nello stesso identico modo!

 

  • Black and Tan: è una combinazione di colore del mantello nero e geni di un mantello solido. Il nostro cucciolo Black and Tan ha le più complicate possibili combinazioni di geni: perché non ha  geni dominanti:perché ha geni dominanti per entrambi i colori del manto e si possono avere quattro possibili varianti! Il suo manto nero può venire sia dalla coppia di geni EE o Ee, e i suoi geni del mantello solido possono essere SS o SS p. Quindi questo cucciolo piccolo complesso può essere t a t EESS, a t a t EESs p, a t a t EeSS o a t a tEeSs p.E ancora una volta non siamo in grado di dire da quale combinazione genetica deriva il manto del cucciolo.

Utilizziamo la tabella qui sotto per trovare i colori possibili che un accoppiamento può dare. Ma tieni presente che non necessariamente si ottengono tutti questi colori, in quanto dipende interamente da quali geni di ciascun genitore passa nella cucciolata! L’unica garanzia è per i colori che non otterrete!

È possibile fare riferimento sia per le combinazioni di geni o usare i colori per scegliere i tuoi genitori della tabella.

Ma attenzione: con Blenheim ciò che vedete è quello che ottierrette, hanno tutti i geni recessivi per colore e distribuzione delle macchie, ed ereditano solo una delle possibili combinazioni geniche. Tutti gli altri tipi di colorazione nel Cavalier possono averne di più in quanto le differenze tra loro non sono visibili nei loro manti (e quindi nel fenotipo), potrebbe essere necessario utilizzare altri metodi per determinare quello che effettivamente sono (ed è presente quindi nel genotipo)

Quindi:

  • Scegli un genitore dalla colonna in alto e da quella sul lato sinistro
  • Scendi dalla colonna in alto fino ad intersecare con il genitore che si è scelto sulla colonna del lato sinistro
  • I colori del manto che otterrai saranno tutti quelli possibili che si possono generare da un certo accoppimaento

Nota bene: per brevità t è stato abbreviato con a, e p con s.

 

genetica dei colori del cavalier king

 

Il testo è stato tradotto da qui

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *